torna alla destinazione Argentina

Patagonia Incantata

Scopri questo fantastico itinerario

Patagonia Incantata

El Chaltén – Fitz Roy – El Calafate – Torres del Paine – Perito Moreno – Buenos Aires

...da qualche tempo sentivo la necessità di “ripulirmi”, di riossigenarmi.
Da sempre credo che il miglior modo per ricaricare le pile sia quello di fare delle belle camminate immerso nella natura.
Un amico mi suggerisce questo viaggio-trekking adatto tutte le gambe.
Aria pulitissima, mi dice, natura spettacolare e incontaminata, paesaggi incantevoli.

Itinerario

del viaggio

Giorno 1: BUENOS AIRES  - Penisola Valdes 
In coincidenza con il volo intercontinentale trasferimento privato all’aeroporto interno “Aeroparque” e partenza per la Penisola Valdes . Arrivo previsto all’aeroporto di Trelew nel pomeriffio.  Incontro con la guida e trasferimento a Puerto Madryn (ca. un ora di viaggio). Arrivo in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. 

Giorno 2: PENISOLA VALDES
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della Penisola  di Valdes, incredibile risultato geografico, formato da isole e isolotti, capi e baie, golfi e spiagge, dichiarato Patrimonio dell’Unesco nel 1999, considerata “Riserva Naturale Turistica Integrale” giacché si possono avvistare da area strategiche numerose specie di mammiferi marini. Lungo il tragitto fino a Punta Norte dove oggi si concentra il maggior numero di pinguini magellanici superando a Punta Tombo, si passerà per Punta Piramide, luogo di riproduzione dei lupi marini che si possono avvistare da una scogliera alta ca 50 metri; per Punta Delgada, dove, ai piedi della scogliera vive una colonia di elefanti marini. Navigazione per avvistamento delle balene (a seconda del periodo del viaggio). Arrivo alla Estancia San Lorenzo: attuale luogo preferito dai pinguini. Pranzo nella estancia a base di cordero patagonico. Immediatamente visita al Parco Nazionale dove l’attrattiva maggiore è l’immensa colonia di pinguini magellanici che da Settembre ad Aprile approdano qui per la riproduzione. Sarà un’esperienza sicuramente indimenticabile poter passeggiare fra i loro nidi e vedere questi esemplari procurarsi il cibo. Al termine delle visite rientro in Hotel.

Giorno 3: USHUAIA
Prima colazione. Trasferimento per l’aeroporto e partenza per Ushuaia, nella Terra del Fuoco. Arrivo per pranzo. Trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Escursione al Parco Nazionale Terra del Fuoco, che si trova a 12 Km ad ovest di Ushuaia. dove è possibile apprezzare una ricca vegetazione, caratterizzata da sei specie uniche: canelo, leñador, notro, lenga, ñire e guindo. Anche i fiori, soprattutto in estate, sono numerosissimi e rari. All’interno del parco, si visiterà Bahía Ensenada, che si trova sulla costa del Canale di Beagle, si passerà per il lago Roca. L’itinerario condurrà fino a Bahía Lapataia, dove finisce la Strada Provinciale n° 3 a 3.242 km. dalla città di Buenos Aires. Rientro in albergo. Pernottamento Ushuaia

Giorno 4: USHUAIA – El CALAFATE
Dopo colazione partenza dal porto per iniziare la navigazione del Canale di Beagle fino alle solitarie Isole Bridges, regno di cormorani e leoni marini. Si naviga su un canale percorso dai grandi esploratori, da cui si può abbracciare tutta la città di Ushuaia, con le montagne che le stanno dietro, raggiungendo le celebre Faro Les Eclaireurs. Tempo per avvistare i pinguini. In orario da indicare trasferimento all´aeroporto per continuare in volo per Il Calafate. Arrivo previsto in serata. Trasferimento in hotel. Possibilitá di visitare il bar di ghiaccio Glaciarum per un aperitivo differente. In questo posto si trova inoltre un museo tematico molto interessante che racconta gli inizi dei ghiacciai che ricoprono il Parco Nacional de los Glaciares. Rientro al piccolo ma cosmopolita centro di El Calafate. Pernottamento a El calafate

Giorno 5: GHIACCIAO PERITO MORENO
Prima Colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita del ghiacciaio Perito Moreno. Si tratta del ghiaccio più conosciuto di tutta la Patagonia e sicuramente uno dei più famosi e spettacolari del mondo: offre ai suoi visitatori un fronte di oltre 4 km ed una parete di ghiaccio che si eleva di oltre 60-70 metri sulla superficie del Lago Argentino. Giorno dopo giorno avanza facendo cadere continuamente ed in modo spettacolare enorme strutture glaciali alte come case di decine di piani. Il ghiacciaio si trova a circa 80 Km dalla città. Possibilità di una breve navigazione per avvicinare uno delle pareti del ghiacciaio. Pranzo box lunch in corso di escursione. Tempo libero nella passarelle lungo 4 km. Rientro in città. Pernottamento a El calafate

Giorno 6: FULL DAY TORRES DEL PAINE                    
Partenza subito dopo colazione, ben presto al mattino, attraversando  la steppa patagonica dove vivono guanachi, volpi, cervi e condor andini per arrivare al Parco che si estende tra la Cordigliera delle Ande e la grande steppa patagonica, dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera dell’Unesco nel 1978. Visita ai punti più importanti con breve trekking: Salto Grande del Rio Paine, dove si ha la possibilità di apprezzare il maestoso ed imponente massiccio montuoso delle Torres del Paine,  il Lago Pehoe  fino al Lago Grey, alimentati dalle acque  dei ghiacciai. Scenari veramente mozzafiato. Rientro a la Estancia nel tardo pomeriggio. Box lunch Pernottamento a El calafate

Giorno 7:  EL CHALTEN
Dopo la prima colazione, partenza con bus di linea per El Chaltén, piccola località posta ai piedi di due tra le più belle montagne del mondo, il Fitz Roy e il Cerro Torre. Sistemazione in hotel. Parte del pomeriggio a disposizione per brevi trekking vicino al paese.  Pernottamento. Pernottamento a El Chalten

Giorno 8: El Chalten
Prima colazione. Trekking alla Laguna Los Tres il più importante di tutto il Parco Nazionale Los Glaciares. Dopo circa 2 ore di trekking sulla Valle del fiume Blanco e camminando dentro boschi leggendari si raggiunge il primo belvedere con vista sul Ghiacciaio Piedras Blancas. Facendo un altro po' di strada si arriva presso il Campeggio Poincenot fino a culminare sul fiume Blanco. Da questo punto si sale su di una pendice ripida di 400 metri fino alla base del Cerro Fitz Roy: Laguna de Los Tres (lago). Continuazione per il rientro a El Chalten passado per la Laguna Capri. Rientro in hotel e pernottamento. Box lunch incluso.
Pernottamento a El Chalten

Giorno 9: El Chalten - El Calafate – Buenos Aires
Prima colazione. Presentazione nel terminal bus alle ore 7 per iniziare il viaggio per l’aeroporto di El Calafate. Continuazione del viaggio verso   Buenos Aires. Arrivo previsto ad Aeroparque per il tardo pomeriggioTrasferimento in hotel. Tempo libero fino alla cena con show di tango. 

Buenos Aires – è la capitale e la città più grande dell’Argentina, con tre milioni di abitanti nel nucleo urbano e un’area metropolitana, Gran Buenos Aires, che sorpassa i dieci milioni. E’ stata fondata due volte: nel 1536, dal colonizzatore spagnolo Pedro Mendoza e poi nel 1580, dopo essere stata distrutta dalle popolazioni indie. Oggi, gli abitanti di Buenos Aires sono quasi tutti di origine europea e la città è diventata cosmopolita e moderna, con 48 quartieri diversi.

Giorno 10: BUENOS AIRES
Giornata a disposizione per la visita di Buenos Aires, Buenos Aires “la Reina del Plata”, 

Giorno 11: BUENOS AIRES - ITALIA
Dopo colazione trasferimento all’aeroporto per iniziare il volo di rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo.  (arrivo giorno 12).

Vuoi scoprire di piĆ¹?

contattaci

Iscriviti alla nostra newsletter

 P.IVA 04767700281

|

C.F. BRTSNT72C62D325S

|

N°REA: PD 417371

|

P. A. Europ Assistance 8606487

|

C.I.V. 1234567890

copy 2019

 - 

Privacy policy

 - 

Cookie policy

 - 

Credits: WE\GO